{gallery}visitare{/gallery}

Tempio di hera

Le tavole palatine sono i resti di un tempio dorico periptero esastilo Del sesto secolo avanti Cristo dedicato la mia dieta mitologica Hera.

Il tempio, posto in prossimit‡ del Bradano, era legato a un santuario extraurbano, del quale Ë emerso il muro del temenos e resti di un altare pi˘ antico. Il tempio era anche chiamato "Scuola di Pitagora" in memoria del grande filosofo Pitagora.
Nel medioevo era chiamato "Mensae Imperatoris" probabilmente a ricordo dell'imperatore Ottone II che nella spedizione contro i saraceni del 982, sÏ a campo a Metaponto.

 

Parco archeologico il museo di Metaponto

Dal greco Metabos o Metapontion che significa citt‡ tra due fiumi, Metaponto Ë stata un'importante colonia achea dell'VIII secolo a.C.
AcquistÚ grande splendore grazie alla fertilit‡ delle terre coltivate.
Della colonia greca sono visitabili nei pressi del borgo moderno i principali monumenti religiosi (templi dorici e ionici del VI-V secolo a.C. dedicati ad Apollo Licio e ad altre divinit‡ del Pantheon greco).

Si segnala, in particolare, la presenza di un teatro del VI secolo a.C. sovrapposto ad una precedente struttura di et‡ arcaica destinata ad ospitare le assemblee cittadine.

 

Sassi di Matera

Matera eletta capitale della cultura 2019, Citt‡ dalle origini remote sorta nei pressi di precedenti insediamenti neolitici.
Il nome Matera sembra derivare dall'arabo "Matmur" che significa grotta; l'aspetto pi˘ suggestivo Ë rappresentato infatti dai "Sassi", decretati patrimonio dell'Unesco, costituiti da abitazioni scavate nel tufo delle pareti del torrente gravina.

Da visitare inoltre la bellissima cattedrale del XIII secolo che domina la citt‡ vecchia. Interessante l'escursione alla scoperta degli insediamenti rupestri e della natura nel bellissimo paesaggio carsico della Murgia di Matera